Alimentazione

5 migliori diete per dimagrire: ecco quali sono

Ognuno ha i propri buoni motivi per voler perdere peso. C’è chi lo fa perché vuole arrivare in perfetta forma sulla spiaggia, chi per il giorno del proprio matrimonio, chi per salute, chi perché semplicemente ha deciso che è ora di raggiungere il suo peso forma. Ogni motivazione è valida per cercare di perdere peso. Ma esistono diete per dimagrire migliori di altre?

Il consiglio che sempre offriamo, specialmente se i chili da mandare giù sono più di due o tre, è quello di affidarsi a un esperto. Questo per non rischiare di creare stravolgimenti troppo grandi per il corpo e soprattutto, capire in base a una serie di dati importanti, qual è la dieta migliore da seguire e per quanto tempo farlo. Un dietologo può infatti creare una dieta personalizzata e adatta alle esigenze di ognuno. Questo è vero non solo per chi vuole dimagrire, ma anche per coloro che desiderano prendere qualche chilo!

A livello informativo però, vediamo quali sono le diete che, in un caso o in un altro, possono essere adatte a bruciare quei chiletti di adipe localizzato che proprio non ci piacciono.

Le 5 migliori dimagranti

Vediamo quali sono le cinque diete dimagranti considerate tra le migliori.

  1. Dieta mediterranea: la dieta mediterranea non è considerata di per sé dimagrante, però è un’alimentazione sana e completa. Chi è abituato a mangiare male, in generale cibo spazzatura, tende a ingrassare. Seguire la dieta mediterranea significa tornare a un regime alimentare sano e grazie a lei, è possibile perdere alcuni chili di troppo e drenare via i liquidi accumulati.
  2. Dieta Dukan: La dieta Dukan è una dieta proteica. L’alimento più importante è la carne magra, a seguire il pollame, i latticini, gli affettati, il pesce, le uova e le proteine vegetali. Vieti i tagli grassi di carne, gli affettati, alcuni tipi di pesce come il tonno sott’olio e alcuni latticini come la mozzarella e il latte intero. E’ una dieta che deve essere seguita per poco tempo per evitare tutte le controindicazioni che può provocare, come per esempio i problemi renali o quelli di stipsi.
  3. Dieta Iperproteica: La dieta iperproteica è adatta al dimagrimento. Ha punti a favore e a sfavore e per questo motivo occorre valutare se è o no adatta al proprio organismo. Ovviamente sul lungo periodo consumare troppe proteine è dannoso. Le diete iperproteiche con lo scopo di perdere peso infatti vanno seguite per periodi brevi in modo da non andare incontro ai vari effetti collaterali.
  4. Dieta chetogenica: La dieta chetogenica consiste nel ridurre in modo sostanziale i carboidrati, in modo tale da costringere il corpo a entrare in uno stato di chetosi e bruciare il grasso localizzato, come quello su fianchi, cosce e pancia. Si tratta di una dieta ipocalorica e iperproteica. I carboidrati invece devono essere presenti in pochissime quantità o assenti. Lo stato di chetosi può essere pericoloso per il corpo, ecco perché questo tipo di regime alimentare deve essere sempre seguito sotto il controllo stresso di un esperto.
  5. Dieta depurativa: le diete depurative sono utili soprattutto per rimuovere le tossine e i liquidi di troppo. Questo consente per esempio di sgonfiare a livello addominale. Molte volte si pensa di dover perdere peso, quando invece si ha solo bisogno di buttar giù i liquidi.

Claudia Lemmi

Classe '89, una passato di arte che inizia con un pennello e prosegue con una biro in mano. Oggi sono web writer specializzata nella creazione di contenuti sul benessere, la salute e l'alimentazione.

Related Articles

Close