News

Gravidanza: come capire se sei incinta

Un ritardo nel ciclo mestruale di solito è il campanello d’allarme. Una donna con le mestruazioni regolari nota già il ritardo di un giorno e inizia subito a pensare a una possibile gravidanza.

Prima di proseguire però, ricordati una cosa. Il ritardo di uno o pochi giorni non sempre deriva da una gravidanza, sono molti i fattori che possono compromettere il sensibile ciclo ormonale di una donna. Per esempio lo stress può essere la causa di un ritardo, così come l’assunzione di alcuni farmaci (specialmente gli antibiotici).

Come capire se sei incinta: i sintomi

  • Ritardo nelle mestruazioni: il primo sintomo della gravidanza in corso è un ritardo nelle mestruazioni. Fino a quando vedi comprarire un ciclo regolare, di solito non devi sospettare una gravidanza (attesa o meno che sia).
  • Seno gonfio: già dopo pochi giorni dal concepimento il seno può apparire diverso, più gonfio del normale. Già nel primo mese può apparire più grande, con i capezzoli tesi e molto più sensibili.
  • Nausea: la nausea se associata ai due sintomi appena visti, tende a essere un segnale molto importante. Caratterizza un’alta percentuale di gravidanze durante i primi tre mesi. E’ particolarmente intensa al risveglio. Alcuni odori o alimenti poi, potrebbero aumentare il senso di nausea. Ti accorgi infatti che alcuni cibi e bevande che ti sono sempre piaciuti, adesso risultano disgustosi.
  • Sonnolenza: potresti accorgerti che durante il giorno sei particolarmente stanca, mentre la notte hai difficoltà a dormire.
  • Perdite: possono presentarsi delle perdite bianche. Si parla in questo caso di leucorrea. E’ il flusso vaginale biancastro che si presenta non solo in gravidanza, ma anche in altri momenti, per esempio durante l’ovulazione. In gravidanza però si fa normalmente più abbondante perché vengono prodotti più estrogeni.
  • Bruciore di stomaco: può nascere dal nulla o accentuarsi durante i pasti. Specialmente mangiando determinati alimenti. Può anche succedere che durante i primi tempi della gravidanza non hai molta fame, oppure ne hai molta di più. Il tuo grado di appetito infatti può cambiare molto.
  • Sbalzi d’umore: un altro sintomo tipico della gravidanza sono gli sbalzi d’umore. Questo perché è l’umore di una persona è legato fortemente agli ormoni e si sa che durante la gravidanza questi cambiano e non poco.

Test di gravidanza per capire se sei incinta davvero oppure no

Tutti i sintomi possibili possono solo farti sospettare una gravidanza. Non sono una conferma ma piuttosto una spinta a procedere con il test di gravidanza.

Il momento migliore per fare il test di gravidanza è tre giorni dopo la data in cui doveva arrivare la mestruazione. Fallo la mattina, con la prima urina. Questo perché è quando vi è un maggior livello di Beta HCG. In ogni caso è attendibile anche in qualsiasi altro momento della giornata.

Fare il test è molto semplice. Se è la prima volta che lo fai sappi che hai due possibilità. O immergi l’indicatore in un contenitore dove hai urinato, oppure lo tieni alcuni secondi sotto il getto di urina. Occorrono pochi minuti per vedere i segni che ti indicano se il risultato è positivo o negativo.

C’è la possibilità rara che si presenti un falso positivo, cioè risulti incinta quando non lo sei. Questo accade per esempio se hai assunto farmaci neurolettici. I falsi negativi invece, dove ti dice che non sei incinta e invece lo sei, derivano più che altro dall’aver bevuto troppa acqua prima del test. L’urina risulta infatti troppo diluita.

Il test di gravidanza può essere acquistato tranquillamente in farmacia. In ogni caso per la conferma definitiva occorre fare l’analisi del sangue.

Analisi del sangue per capire se sei incinta

L’esame del sangue da la conferma definitiva della gravidanza in corso. Misura la quantità di Beta hCG (l’ormone della gravidanza) nel sangue. Ogni settimana è sempre più presente. Teoricamente si può misurare già sette-dieci giorni dopo l’avvenuto concepimento.

Non è in realtà obbligatorio farlo, perché il test delle urine è sufficiente. Però in alcune circostanze è utili, come per esempio quando vi è una prima ecografia dubbia.

Cos’è l’ormone Beta hCG

La Beta-hCG è una grazione di ormone, cioè la gonadotropina corionica. Viene prodotta dal primo abbozzo di placenta. Per questo motivo già dopo pochi giorni dal concepimento è possibile vedere con le analisi del sangue se si aspetta o no un figlio.

Questo ormone è importantissimo in gravidanza, proprio per garantirne il buon esito. E’ grazie a lui che avvengono le modificazioni dell’organismo. Mantiene il corpo luteo durante le prime fasi della gravidanza e contribuisce anche a mantenere ben modulata la risposta immunitaria della mamma. E’ grazie a questo ormone che la donna può tollerare l’organismo estraneo.

Claudia Lemmi

Classe '89, una passato di arte che inizia con un pennello e prosegue con una biro in mano. Oggi sono web writer specializzata nella creazione di contenuti sul benessere, la salute e l'alimentazione.

Articoli correlati

Close