Bellezza

Macchie cutanee: cosa sono e le cause

Le macchie scure sulla pelle del viso e del corpo sono una condizione piuttosto comune, specialmente tra le donne. Si tratta fondamentalmente di un accumulo di melanina in una determinata zona del corpo, la quale porta appunto alla formazione di queste macchie più o meno estese.

L’accumulo di melanina può essere provocato da tante differenti condizioni. Sicuramente è complice l’invecchiamento cutaneo, ma anche un’errata esposizione ai raggi solari, oppure i cambiamenti ormonali tipici delle donne. Spesso infatti la donna inizia a soffrire di questo problema quando inizia il periodo della menopausa, ma anche quando assume un contraccettivo orale.

C’è però da dire che ne esistono di diverse tipologie e le cause in alcune circostanze possono anche essere di natura patologica. Nel corso di questo articolo andiamo approfondendo l’argomento.

Cosa sono le macchie sulla pelle

Le macchie sulla pelle sono delle porzioni di cute più scura del normale. Se è vero che le donne ne sono più colpite, anche gli uomini ne possono soffrire e, anche se più raramente, la loro comparsa può avvenire anche nei bambini. Nella maggior parte dei casi le macchie cutanee sono innocue, anche se in alcuni casi è bene farle vedere dal dermatologo proprio per via della loro possibile evoluzione. Analizziamo perciò quali sono le diverse tipologie di macchie cutanee in base al colore, l’aspetto e la localizzazione.

Colori delle macchie cutanee:

  • Rosse: spesso collegate a punture di insetto, dermatite, acne o dermatite.
  • Rossastra: di solito è un angioma, cioè dei piccoli vasi sanguigni che confluiscono tutti in un solo punto della pelle. Altre volte si tratta di couperose
  • Brune: sono le macchie di cui parliamo in questo articolo, sono tipiche di lentiggini, nei, macchie solari, melasma, vitilligine etc.
  • Bianche: spesso sono squamose, come nel caso della psoriasi, oppure indicano la presenza di lipomi.
  • Blu-vola: dipendono da traumi meccanici oppure insufficienza venosa.

Macchie brune della pelle: cosa sono e come si classificano

Le macchie più comuni e quelle che trattiamo in questo articolo, sono quelle brune. Sono appunto legate all’accumulo di melanina ed iperpigmentazione della cute. Si classificano in:

  • Efelidi: macchie di piccole dimensioni color caffè latte. Si trovano soprattutto sulle pelli molto chiare, concentrate sul viso. Hanno una forma rotonda, margini regolari e si trasmettono geneticamente.
  • Melasma: queste macchie hanno un colore bruno, una forma irregolare e si presentano soprattutto in condizioni prolungate di stress e cambiamenti ormonali. Si manifestano poi con l’uso di antinconcezionali, menopausa, gravidanza etc.
  • Cheratosi: solitamente hanno un carattere benigno e hanno un colorito giallastro.
  • Lentigo: tipiche negli anziani, si trovano soprattutto sul viso e sul dorso delle mani. Provocate dall’aumento dei melanociti. Sono benigne però ogni tanto occorre controllarle perché ne esiste una forma maligna.

Macchie cutanee: le cause

Le macchie della pelle possono avere diversi tipi di cause. Nella maggior parte dei casi, soprattutto se parliamo delle macchie brune, non hanno una natura patologica. Partiamo perciò da queste.

  • Cambiamenti ormonali: i cambiamenti ormonali sono tra le principali cause di comparsa delle macchie cutanee nelle donne. Compaiono per esempio con l’inizio della menopausa, oppure con la gravidanza oppure con l’assunzione di pillole anticoncezionali.
  • Farmaci: alcuni farmaci come per esempio gli antistaminici, gli antibiotici, gli psicofarmaci e gli ansiolitici possono portare alla comparsa delle macchie, speciale se dopo ci si espone al sole.
  • Esposizione al sole: è tra le più importanti cause di formazione delle macchie cutanee. I raggi UV infatti aumentano la produzione della melanina e, in caso di esposizione eccessiva, ecco che nei soggetti predisposti si presentano le macchie da iperpigmentazione.
  • Invecchiamento cutaneo: è legato ai radicali liberi, i quali aumentano sia con l’invecchiamento fisiologico sia a causa del fumo di sigaretta, la cattiva alimentazione etc. I radicali liberi influiscono sulla formazione di melanina.

Esistono poi una serie di cause patologiche, vediamole brevemente:

  • Malattie esantematiche: come il morbillo e la varicella per esempio
  • Anoressia: porta alla formazione di macchie chiare sulla pelle per via degli squilibri ormonali e chimici
  • Psoriasi: patologia autoimmune che porta alla formazione di macchie cutanee rossastre e squamate
  • Infezoni fungine: il colore delle macchie va da bianco a marrone.
  • Diabete: il diabete può portare alla formazione di alterazioni cutanee
  • Dermatite: ne esistono di diversi tipi e sono legate ai processi infiammatori cutanei
  • Melanoma: è un tumore legato a cause genetiche e raggi UV uv
  • Porpora: le macchie sono rossastre
  • Problemi alla tiroide: in caso di tiroide autoimmune possono comparire macchie scarsamente pigmentate
  • Vitiligine: provocata dalla depigmentazione e iperpigmentazione di alcune zone cutanee
  • Patologie epatiche: i problemi al fegato possono causare macchie cutanee rossastre
  • Leucemia: specialmente nei bambini può essere causa di macchie rossastre
  • Aids: responsabile di macchie cutanee a livello soprattutto di bocca e genitali

Claudia Lemmi

Classe '89, una passato di arte che inizia con un pennello e prosegue con una biro in mano. Oggi sono web writer specializzata nella creazione di contenuti sul benessere, la salute e l'alimentazione.
Close